Viale Vittorio Veneto, 16 - CAP 41016
TEL. + 39 059 6789111 FAX + 39 059 6789290
P.I. e Codice Fiscale 00224020362

rsz stem pm erDal 21 agosto gli automobilisti che ricevono una ‘multa’ hanno la possibilità di ottenere uno sconto del 30% sull'ammontare della sanzione se pagano entro cinque giorni dalla contestazione o dalla notifica, anziché entro i consueti 60 giorni.

 

 

Dal 21 agosto gli automobilisti che ricevono una ‘multa’ hanno la possibilità di ottenere uno sconto del 30% sull'ammontare della sanzione se pagano entro cinque giorni dalla contestazione o dalla notifica, anziché entro i consueti 60 giorni. Ciò è quanto stabilito dalla Legge 9 agosto 2013 n. 98 (di conversione del Decreto Legge 21 giugno 2013 n. 69) entrata in vigore il 21 agosto scorso.
La possibilità di pagare entro 5 giorni l’importo della sanzione decurtato del 30% sarà indicato espressamente dall’agente accertatore sullo stesso verbale consegnato sulla strada al momento della contestazione, oppure sarà indicato sul verbale notificato all’intestatario del veicolo.
Anche per le violazioni accertate con il semplice ‘preavviso’ lasciato sotto il tergicristallo del veicolo (es. per un divieto di sosta), il pagamento decurtato del 30% è ammesso nei termini e con le modalità indicate sullo stesso preavviso.
Non su tutte le ‘multe’ si applica lo sconto del 30%; esistono dei casi in cui la riduzione non è ammessa. Si tratta delle infrazioni per le quali è prevista la sanzione accessoria della confisca del veicolo o la sospensione della patente di guida o quando lo stesso Codice della strada non ammette il pagamento in misura ridotta (per es. quando non si rispetti l’alt dato dagli agenti di polizia stradale, o si rifiuti di mostrare i documenti ecc…). Sono inoltre escluse dal pagamento in misura ridotta le contravvenzioni ricevute per infrazioni non incluse nel Codice della strada. Inoltre, una volta pagata la sanzione, con lo sconto o meno, non sarà possibile presentare un eventuale ricorso al Giudice di Pace o al Prefetto e, viceversa, una volta presentato il ricorso non sarà possibile ottenere la riduzione del 30%.
Trascorsi i cinque giorni successivi alla data della contestazione o della notifica il trasgressore/obbligato in solido perde la possibilità di pagare la somma ridotta del 30%. Oltre all'importo intero, quando previsto, saranno addebitate anche le spese di procedimento e di notifica.

Per maggiori e più puntuali informazioni è consigliabile rivolgersi al Comando di Polizia Municipale dell’Unione delle Terre d’Argine al n. tel. 059 649555.

 

Vai all'inizio della pagina