Viale Vittorio Veneto, 16 - CAP 41016
TEL. + 39 059 6789111 FAX + 39 059 6789290
P.I. e Codice Fiscale 00224020362

 

 

Logo Comune di Novi di ModenaCoesione, efficienza e trasparenza ecco gli aspetti principali per un Bilancio di Previsione 2015 che, con coraggio, affronta le difficoltà di questo periodo.

 

 

"Il bilancio comunale è lo strumento che più di tutti gli altri definisce e sostiene le diverse attività del Comune, lo si potrebbe definire come le gambe con cui idee e propositi dei cittadini e dell’Amministrazione possono camminare o correre” spiega il Sindaco Luisa Turci “Il bilancio di previsione per il 2015, che andrà in Consiglio Comunale lunedì 22 dicembre, riflette difficoltà e opportunità del momento ed è mia convinzione che sia comunque in grado di consentire, nonostante i continui tagli a cui le Amministrazioni Locali sono sottoposte, la realizzazione di più obiettivi”

 

In attesa dell’approvazione della legge di stabilità 2015 il Comune di Novi di Modena, come tutta l’Unione Terre d’Argine, andrà ad approvare il bilancio entro le prossime settimane per consentire agli uffici comunali di utilizzare uno strumento solido e sicuro già dall’inizio del nuovo anno evitando rallentamenti delle attività e relative complicazioni.
Un bilancio che esprime la volontà dell’Amministrazione di farsi carico, in modo attivo della riduzione delle entrate; grazie ad ulteriori ottimizzazioni dei servizi e nuove strategie di azione si eviterà di aumentare le imposte locali (TASI, IMU, Addizionale Irpef) e quelle relative ai servizi conferiti in Unione (Scuola e Servizi Sociali) che perciò, anche per il 2015, rimarranno invariate.
Ottimizzare ed efficentare saranno quindi le parole chiave per i diversi progetti che verranno attivati dal prossimo anno. Uno dei più importanti sarà la costituzione di un nuovo nucleo, interno alla Polizia Municipale di Novi, con specifiche mansioni di lotta al degrado urbano e presidio delle zone sensibili del territorio (in collaborazione con le altre forze dell’ordine). Inoltre saranno messe in campo azioni contro l’abbandono dei rifiuti, anche grazie a nuovi strumenti tecnologici; verranno infine intensificati i controlli ed il supporto alle associazioni locali, in occasione di manifestazioni ed eventi.
Altro progetto importante sarà il proseguimento del passaggio dalla raccolta dei rifiuti differenziata a quella puntuale che, seguendo il principio riassumibile con “chi più inquina più paga”, sta dando ottimi risultati già nella fase sperimentale iniziata nell’anno in corso.
Sempre in ottica di risparmio, condivisione delle competenze e specializzazione professionale nel nuovo anno ci sarà il trasferimento dell’Ufficio Tributi e Ragioneria all’interno dell’Unione delle Terre d’Argine mentre l’azione di ricostruzione, restauro o costruzione ex-novo di edifici pubblici entrerà nella sua fase più operativa aprendo diversi cantieri finalizzati alla creazione di idonee strutture in grado di ospitare alcuni servizi comunali, la biblioteca ed il centro giovani, la sala civica, gli appartamenti e la casa protetta, il centro diurno ed infine l’allestimento di parchi ed aree attrezzate.
Un bilancio che pensa alle persone e che, oltre a destinare come ogni anno fondi a favore di progetti culturali, associativi, sportivi e giovanili, pone una particolare attenzione al tema della trasparenza e dell’informazione perché chiunque possa conoscere quanto avviene nel proprio Comune. A tal proposito nel 2015 è previsto il lancio di un'applicazione informatica dedicata alla promozione del territorio che andrà ad implementare l’ormai consolidata consultazione del sito o delle pagine social del Comune, la lettura del Novinforma e dei pannelli informativi posizionati nei tre centri.
“Siamo in trincea ed è una lotta per ogni Euro che imputiamo sul nostro bilancio” spiega l’Assessore al Bilancio Giulia Olivetti “Mentre la situazione rimane molto difficile ed il panorama economico e finanziario generale ancora non dà certezze, la nostra volontà, nonché il senso del lavoro che abbiamo svolto per redigere tale bilancio di Previsione, sta tutta nell’impegno comune perché le risorse siano impiegate in modo trasparente ed in continuo confronto con i cittadini. Le difficoltà esistono e sono sotto gli occhi di tutti ma le possibilità di tagliare altri traguardi ci sono e la nostra sfida sarà riuscire a farlo con gli strumenti dell’efficienza, della condivisione delle risorse e della responsabilità.”

 

Vai all'inizio della pagina