Viale Vittorio Veneto, 16 - CAP 41016
TEL. + 39 059 6789111 FAX + 39 059 6789290
P.I. e Codice Fiscale 00224020362

Si è tenuta durante la serata del 12 maggio a Novi di Modena, davanti a circa una settantina tra ragazzi e imprenditori, l’iniziativa, promossa dall’Amministrazione Comunale, “Novopoli: intraprendere per cambiare” che, in collaborazione con le associazioni di categoria ed alcuni imprenditori locali, ha puntato i riflettori sul tema dei giovani e del lavoro all’interno del territorio comunale.

“Come si può aiutare i ragazzi nel realizzare i propri progetti lavorativi?”. Questa è stata la grande domanda della serata e prima di iniziare a riflettere su come rispondervi si è pensato di indagare su quali risorse lavorative il territorio comunale offre ai ragazzi che quotidianamente lo abitano.

A tal proposito è intervenuta a Dott.ssa Morena Diazzi - Direttrice del settore Attività Produttive della Regione Emilia Romagna – che, dopo una lunga carrellata sui bandi regionali in essere si è concentrata nello spiegare come potervi partecipare, sottolineando l’importanza che rivestono iniziative come le start-up o i temi dell’innovazione tecnologica e della ricerca.

Dopo è stata la volta degli imprenditori locali che hanno portato la propria esperienza e il proprio punto di vista spiegando che il territorio novese ha diverse aziende di eccellenza in grado di competere con la concorrenza mondiale. L’importanza di cercare nuovi mercati, di puntare sulla qualità del prodotto, sulla creatività e sulla preparazione dei propri tecnici che nulla hanno da invidiare a Giappone, Germania o America, sono le chiavi per arrivare a fare impresa. Il quadro emerso è quello di un momento di fatica ma allo stesso tempo con risorse da mettere in campo, obiettivi raggiunti e qualche spunto di positività per il futuro.

Le esigenze emerse dalla platea per la parte imprenditoriale sono state quelle della necessità di creare una fiscalità “di vantaggio” in grado di permettere alle aziende di poter investire i propri capitali nell’acquisto di nuove tecnologie e nella formazione dei propri dipendenti per poter rimanere competitivi sul mercato. Dai giovani è emersa l’esigenza di avere un soggetto che spieghi, a chi non si è mai affacciato sul mondo dell’impresa, le opportunità che offrono il mercato e le istituzioni,  indirizzando ed accompagnando il giovane imprenditore nel partecipare a bandi (nazionali o europei) al fine di ottenere un aiuto per partire col proprio progetto.

Sia l’Amministrazione Comunale che le associazioni di categoria presenti alla serata hanno colto tale esigenza e si sono dichiarate disponibili nel cercare di capire come dare concretezza a tale richiesta mettendo a disposizione forze e competenze tecniche per creare una figura che faccia da interfaccia tra le offerte della regione ed i giovani imprenditori locali.

“Stasera abbiamo gettato una sasso, abbiamo fatto il punto della situazione” spiega il Sindaco Luisa Turci “è stato il primo di una serie di incontri che andremo a proporre nei prossimi mesi per cercare, attraverso serate dedicate a temi particolari come le Start-Up, le modalità di partecipazione ai Bandi Regionali, la promozione dei centri commerciali naturali per dare ai giovani del territorio strumenti concreti per poter intraprendere un percorso lavorativo al fine di cambiare le proprie vite” .

Vai all'inizio della pagina