Viale Vittorio Veneto, 16 - CAP 41016
TEL. + 39 059 6789111 FAX + 39 059 6789290
P.I. e Codice Fiscale 00224020362

Il 20 marzo è stato consegnato al Sindaco di Novi di Modena dal Presidente del Nuovo Circondario Imolese, Daniele Manca, l’assegno da 31.739 euro frutto delle donazioni dei cittadini
(25/03/2013)

Il Presidente insieme agli altri sindaci del Circondario, ha consegnato al sindaco di Novi di Modena, Luisa Turci, l’assegno da 31.739 euro, frutto delle donazioni di tanti cittadini dei 10 Comuni del territorio attraverso il conto corrente in favore dei terremotati dell’Emilia aperto presso la Cassa di Risparmio di Imola-Banco Popolare.
Lo stesso istituto di credito, che svolge le funzioni di tesoriere del Nuovo Circondario Imolese, si era offerto, all’indomani dell’evento sismico del maggio 2012, di aprire un conto corrente, gratuito per l’Ente e per i versanti, in linea con quanto fatto in altri territori.
In totale sono state effettuate 145 donazioni, arrivate attraverso molteplici canali: raccolte fondi legate a manifestazioni culturali, sportive e d’intrattenimento, iniziative di lavoratori che hanno devoluto un’ora di lavoro, raccolte svolte nei centri sociali e da varie associazioni, gettoni di presenza offerti da appartenenti ad assemblee istituzionali, ricavato di lotterie di beneficenza, erogazioni liberali di tanti singoli cittadini. Oltre alla cifra destinata a Novi di Modena, che ha annunciato l’intenzione di impiegarla per la parziale copertura delle spese per la realizzazione di un campo polifunzionale all’aperto da destinare ai ragazzi e alle scuole, sono stati raccolti altri 1.645 euro, donati (su richiesta dei versanti) al Comune di San Felice sul Panaro.
Dichiarazioni:
Daniele Manca, presidente del Nuovo Circondario Imolese: «Sono contento di poter consegnare al sindaco di Novi questo contributo da parte di tanti cittadini del Circondario. Abbiamo ritenuto doveroso informare tutti coloro che hanno partecipato alla sottoscrizione della destinazione di quanto versato e ringrazio Luisa Turci, sindaco di Novi di Modena, per la disponibilità e per la puntualità con la quale ci ha informati su come la sua Amministrazione intende usare la cifra ricevuta. Una dimostrazione di trasparenza, concretezza e serietà che i cittadini di entrambe le comunità sapranno apprezzare».
Luisa Turci, sindaco di Novi di Modena: «Ringrazio a nome dei cittadini del mio Comune tutti coloro che, nel Circondario Imolese, hanno voluto, con la loro solidarietà, partecipare alla ricostruzione dei servizi danneggiati dal sisma del maggio scorso. Il campo polifunzionale all’aperto sul sedime della vecchia palestra demolita, all’interno dell’area del polo scolastico del Capoluogo è una opportunità importante per la pratica sportiva, per ridare centralità ai rapporti tra i giovani e ricostruire le relazioni di comunità. Il Polo Scolastico di Novi, dopo la ricostruzione della scuola primaria e secondaria, avvenuta in tempi strettissimi con il bando della Regione Emilia Romagna, e che ci ha permesso di avere tutti i nostri studenti in edifici sicuri e confortevoli, verrà ampliato e reso definitivo con la costruzione degli spazi per i laboratori e gli uffici della segreteria scolastica. Ed è in questo contesto ridisegnato che si colloca il campo polifunzionale, che, con un’area destinata a parco pubblico, completerà il comparto. Ogni aiuto è parte decisiva della ricostruzione dell’Emilia terremotata e la solidarietà, come ha avuto modo di dire il Commissario Straordinario Vasco Errani, è il motore della nostra Regione».

Vai all'inizio della pagina